Antro del Corchia, alla scoperta di cosa succede sotto i nostri piedi

Da un po’ di tempo a questa parte ho scoperto che le viscere della terra mi affascinano.
Esiste un mondo parallelo, sotto di noi, fatto di tempi che neppure riusciamo a concepire.
Prendete le colonne: una stalattite ed una stalagmite che camminano, goccia dopo goccia, finché non diventano in unica formazione, un po’ come nella visione romantica dell amore, dove un uomo e una donna che decidono di sposarsi e stare insieme per sempre decidono di unirsi nel matrimonio. Ecco, solo che la ricerca l’uno dell’ altro fino al fatidico sì avviene in milioni di anni.
Oggi L antro e’ ben visibile a tutti noi, che ce ne beiamo estasiati dai faretti che lo illuminano.
Ma pensate agli speleologi che trovano un buco su un monte, delle dimensioni di una tana di coniglio e con un solo faretto sulla testa cominciano a scendere, per decine, centinaia di metri. Dormono tra le viscere della terra e vi restano per giorni, mossi solo dalla curiosità di sapere cosa si trova la sotto. Letti di fiumi di milioni di anni fa, pozzi e cascate che alimentano le sorgenti dalle quali, inconsapevoli, beviamo. Che meraviglia!
ammaliati!

Questa voce è stata pubblicata in moda e tendenze. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>