Chi va via, spesso non merita di tornare

Nelle ragioni del cuore non esistono regole, lo comprendo.
Esistono tuttavia dei confini che a mio avviso non andrebbero mai superati ma purtroppo noi donne, così intelligenti, sagaci, capaci, alle volte sembriamo non volerlo accettare.
Troppo spesso ultimamente, Scorrendo la cronologia di face leggo post di mie amiche che scrivono cose del tipo “è tornato da me” ed ogni volta dentro muoio un po’.
Se vi ha lasciato perché era confuso, perché il problema non eravate voi ma lui, perché aveva un altra, perché doveva vedere come stava senza voi….beh, dovreste proprio lasciar perdere, fidatevi.
Una persona che non sa con certezza se la vita con voi sia migliore oppure no o che si è fatto ammaliare dal canto di un altra sirena ed è curioso di vedere mari nuovi è semplicemente una persona che è tornata da voi perché rappresentate l’ opzione “meno peggio”, non sicuramente l’ unica possibile.
Ecco, nessun essere umano dovrebbe essere l’ opzione più accettabile di nessuno, dovrebbe rappresentare l’ unica.
Se il problema non siete voi, come magari vi ha detto, che senso ha allontanarsi? se a fronte dei suoi guai la risposta migliore per lui è mettervi a latere, significa che voi siete un problema, eccome. Con questo intendo dire che non esiste il perdono? certo che si, ma per altre casistiche, non sicuro per queste.
Ovviamente questo è il mio punto di vista, criticabile e non condivisibile per carità, ma credo, e lo dico continuamente, che chi si ama davvero non può accettare che qualcuno a cui ha dato tanto di punto in bianco prenda il suo cuore, ne faccia brandelli e se ne vada, convinto di valere cosi tanto da poter tornare quando gli pare come se nulla fosse cambiato.

Questa voce è stata pubblicata in moda e tendenze. Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>